Torna il grande Cinema a Cuglieri con “L’Uomo che compro’ la luna” di Paolo Zucca

Torna il grande Cinema a Cuglieri con “L’Uomo che compro’ la luna” di Paolo Zucca

musica, cinema, danza, promozione turistica e cure mediche, c’è un filo conduttore in tutto ciò ? 

Naturalmente si ! La giornata di venerdì 26 luglio ve ne è una dimostrazione. 

Gli attori: Il Centro Commerciale Naturale di Cuglieri che è una associazione nata poco più di un anno fa insieme alla Onlus Parkin Zone, che da molti anni, grazie al suo Presidente e neurologo Dott. Nicola Modugno, specializzato nella cura della malattia di Parkinson, ambienta i suoi percorsi terapeutici nella nostra regione, la scuola di Musica del Montiferru anch’essa nata un anno fa ed il regista Paolo Zucca con il suo ultimo film “L’uomo che compro’ la luna” girato anchenella regione del Montiferru ed in fine una location d’eccezione quale è il parco dell’Ex Seminario Regionale di Cuglieri

ecco qua il programma del 26 luglio : 

dalle ore 18 siete tutti invitati ad una lezione gratuita di DANCE WELL, un progetto artistico dedicato ai malati di Parkinson che deve svolgersi in luoghi artistici e belli aperto a tutti accompagnatori, grandi, piccoli, ballerini, coreografi, artisti perché è proprio il gruppo misto che arricchisce questo progetto;

alle 20:45 sempre nel parco del Seminario ci delizieremo con i canti del Coro Eleonora di Arborea diretto da l Maestro Antonello Manca 

alle 21:30 quando il buio sarà completo il fascio di luce del proiettore ci illuminerà con il film di Paolo Zucca. Film che sta riscuotendo successi in tutto il mondo.

Poi ci direte se l’arte fa del bene al cuore e lo spirito e se Cuglieri con le sue meraviglie ambientali, storiche e culturali non merita di affermarsi come una destinazione d’eccellenza per vacanze d’eccezione per turisti che desiderano vivere esperienze indimenticabili…

La serata è stata un grande successo circa cinquecento persone ha hanno assistito alla proiezione del film, mancavano le sedie…la prossima volta ci organizziamo meglio

naturalmente il tutto è stato possibile grazie al patrocinio ed il sostegno del Comune di Cuglieri